MG2 ad Achema: novità tecnologiche e prospettive di mercato

MG2 ad Achema: novità tecnologiche e prospettive di mercato

Fondata alla fine degli anni ‘60, in una Bologna che era allora, come oggi, quel centro d’eccellenza per lo sviluppo e la produzione delle macchine automatiche nota come la Packaging Valley, MG2 nasce come una start up ante litteram, per diventare oggi una multinazionale, leader mondiale nella produzione di opercolatrici, soluzioni per riempimento di capsule con farmaci solidi e liquidi, macchine automatiche per il packaging e il fine linea, con un paradigma produttivo immutato nel tempo e basato su affidabilità, qualità, precisione ed efficacia produttiva.
MG2 nasce infatti dall’innovatività di Ernesto Gamberini, all’epoca geniale e appassionato designer di macchine automatiche in collaborazione con altri giovani soci, che sono stati capaci, insieme, di rivoluzionare il mercato del settore intuendo la maggiore efficacia delle macchine a movimento continuo in un’epoca in cui il movimento alternato era lo standard. Ed è questa attitudine rivoluzionaria all’innovazione, ad aver guidato MG2 nel corso dei decenni, facendone, dopo 50 anni, un’azienda con solide radici locali e una vocazione internazionale altrettanto forte, grazie anche all’ormai storica e attiva presenza nel continente americano con MG America. La sede americana di MG2, ha da poco concluso l’anno celebrativo dei suoi 30 anni di attività, pronta a presidiare il mercato grazie al contatto continuo con i propri clienti. Un approccio, quello del supporto costante, che viene seguito da MG2 in tutto il mondo: sia direttamente che con i suoi oltre 40 agenti attivi.

Competenza e propensione all’innovazione sono caratteri fondanti di MG2, portati avanti fin dalle origini e forti oggi nelle persone che lavorano ogni giorno in azienda. Tra loro Alessandro Recupero, Sales Dept. Manager di MG2, che ci racconta come vede il mercato, partendo dal 2018 per proiettarsi ben oltre.
“Molti sono i mercati in costante e continua crescita” ci dice “e grazie a questi mercati la stessa MG2 sta rafforzando il proprio ruolo come punto di riferimento in ambito macchine automatiche sia nel processo che nel packaging. Volendo dare alcuni riferimenti, non posso non menzionare l’India, mercato tutt’ora in espansione, che, di anno in anno, guarda sempre più verso soluzioni tecnologicamente avanzate, per proporre i propri prodotti sia in ambito locale che internazionale, con standard qualitativi di prim’ordine. In mercati con questo potenziale, MG2 si conferma punto di riferimento per le soluzioni inalatorie. Ma non solo. Abbiamo vinto progetti anche in mercati consolidati quali la Germania, dove esiste una concorrenza locale di importanti brand ben posizionati all’interno del nostro settore.

Ci sono poi Paesi che stiamo riscoprendo e che tornano ad essere attivi, in particolare in Centro e Sud America: Messico, Brasile, Cile, Uruguay, solo per citarne alcuni.
Tornando in Asia, vediamo trend positivi in Korea, Giappone e nel Sud Est Asia, in particolare Vietnam e Indonesia. In Europa, invece, l’est è particolarmente “vivo” con focus particolare su Russia, Bulgaria e Romania.”

NDR: tecnologia e innovazione, un marchio che caratterizza MG2. Può offrirci una panoramica dei percorsi di innovazione in azienda e le prospettive dei prossimi anni?

“MG2 ha da sempre legato il proprio nome ai concetti di alta tecnologia e innovazione. Per noi, si tratta di veri e propri capisaldi. Solo per citare alcuni esempi, potremmo pensare a quando nel 1977 abbiamo deciso, primi al mondo, di equipaggiare una nostra opercolatrice con un sistema di controllo peso. Oppure a quando, nel 1990 siamo stati i primi ad introdurre sul mercato una opercolatrice dedicata ai prodotti da inalazione, con sistema di controllo peso netto integrato non distruttivo. O ancora, a quando, per primi, abbiamo introdotto, nel 1996, il sistema di controllo peso NETT, per il controllo 100% del peso netto. O ancora di quando, nel 2008, siamo stati i primi a introdurre il controllo al 100% del peso netto per prodotti multi componente. Le occasioni in cui MG2 ha avuto un primato, quindi, sono state molte.

Per il futuro, gli investimenti riguardano sicuramente i controlli peso. Implementeremo infatti un controllo peso 100% del peso netto in ambito “dosaggi multi-componente”, sia per il dosaggio di polveri, che di cronoidi, compresse e micro-compresse, adattabili a tutti i nostri modelli macchina; dalla piccola macchina da laboratorio alle macchine ad alta velocità.
Anche le soluzioni a contenimento vedranno uno sviluppo e abbracceranno tutti i nostri modelli macchina di riferimento, dall’R&D all’alta velocità. L’offerta andrà dall’OEB3 all’OEB5 con soluzioni diverse in ambito dry cleaning, umettatura e lavaggio completamente automatico con macchina in movimento. Il carattere di MG2 è comunque la flessibilità e la capacità di interpretare le esigenze del cliente sviluppando progetti personalizzati in base ai requisiti richiesti. Una qualità che dobbiamo certamente alla nostra attenzione al cliente ma anche e alle dimensioni di MG2 che permettono una reattività impossibile in aziende più grandi.

NDR: Siamo ormai a poche settimane dall’edizione 2018 di Achema: con che prodotti e con quali novità si presenta in fiera MG2?
“Achema è per MG2 la fiera di riferimento e in virtù della scelta delle macchine esposte direi che il messaggio sarà chiaro: siamo un interlocutore unico in grado di soddisfare tutte le esigenze. Come? Per quanto riguarda la nostra divisione Process, avremo l’opercolatrice modello FlexaLab, in versione a contenimento con sistema di lavaggio, ad oggi l’unica opercolatrice da laboratorio completamente automatica a raggiungere un livello di contenimento classe OEB5. La macchina è dotata anche di un sistema di controllo peso integrato che le permette di raggiungere accuratezze di lettura molto difficili da trovare nei prodotti della concorrenza.

L’opercolatrice modello Planeta, inoltre, che è il nostro best seller, arriva rinnovata in ottica Industry 4.0, con un nuovo pannello ed interfaccia HMI, rafforzando il suo ruolo di punto di riferimento per clienti che richiedono “flessibilità”, in termini di velocità macchina, con capacità produttive da 6.000-12.000-25.000-50.000-100.000 capsule/ora, ma anche in termini di possibilità di dosaggio e relativi controlli peso.

Con AlterNova, che viene presentata in fiera con un nuovo look dal design innovativo, mostreremo come MG2 sia presente con una macchina a movimenti alternati anche, ma non solo, in ambito nutraceutico.
Uno spazio importante sarà inoltre dedicato alla pesatrice e selezionatrice stand-alone per compresse e capsule modello SELEKTA, equipaggiata con sistema capacitivo MultiNETT, che è un’esclusiva MG2″

Ma MG2 non si ferma qui e aggiunge all’offerta presente ad Achema anche la divisione Packaging. Nata nel 1997, dopo 30 anni di esperienza esclusiva sul fronte delle macchine automatiche per il riempimento capsule, è focalizzata sulla progettazione di macchine astucciatrici, formatrici di vassoi, incartonatrici e pallettizzatori. Un ulteriore tassello che va a completare l’offerta MG2, che è così in grado di coprire le esigenze dell’intera filiera produttiva.

“Ciò che potrà sorprendere molti visitatori di Achema” dice Alessandro Recupero “è l’area dedicata alla divisione packaging, dove avremo un’anteprima mondiale. È qui, infatti, che MG2 presenterà la sua nuova astucciatrice a movimenti alternati e la sua prima blisteratrice; un segno tangibile della nostra continua volontà di cercare nuovi settori di crescita, puntando a una fetta di mercato sino ad oggi a noi preclusa.”

MG2, con un fatturato complessivo di oltre 30 milioni di euro nel 2017, rappresenta quindi il partner ideale, con un’offerta completa che garantisce, da oltre 50 anni, affidabilità, produttività, precisione e ricerca continua, per un’innovazione di prodotto costante a disposizione dei clienti MG2 in tutte le fasi di produzione, dalla ricerca sperimentale alla gestione del fine linea.

 

Intono Srl