L’innovazione come progetto comune

L’innovazione come progetto comune

Scambio costante di competenze tra packaging e processing per l’innovazione continua: intervista all’Ing. Antonio Zeppellini

Packaging e Processing sono mercati in costante crescita, dove MG2 presenta continue e novità; ce ne parla l’Ing. Antonio Zeppellini, Responsabile After Sales e Project Manager della divisione Packaging di MG2.

“Progettiamo macchine e linee produttive di elevata qualità costruttiva” ci dice “robuste, affidabili e con standard mutuati dal mondo farmaceutico. Un’esperienza di ingegnerizzazione che permette il trasferimento costante di competenze avanzate anche sugli altri settori in cui operiamo – cosmetico e alimentare – consolidando le nostre quote di mercato grazie all’approfondita fase di progettazione e sviluppo, il ricorso a tecnici qualificati e ad una rete di sub-fornitori specializzati. Una strategia che permette di rispondere in modo flessibile a qualunque richiesta.”

E prosegue: “Il cliente può avere esigenze produttive, di spazi, formati, prodotti particolari, linee già attive e trovare un reparto di progettazione capace di integrare la tecnologia MG2. Tutta la progettazione e il testing delle linee, anche con l’integrazione di brand e tecnologie diverse, avviene nella sede di Pianoro, nella Packaging Valley bolognese, prima di raggiungere la sua destinazione finale, ovunque nel mondo.”

“Come esempio di questo paradigma operativo e dei risultati d’innovazione che ne derivanoci dice l’Ing. Zeppellini “pensiamo ad esempio alla qualità della divisione Packaging, citando l’astucciatrice a movimento intermittente modello KARTOS, progettata per il confezionamento di prodotti in ambito farmaceutico, cosmetico e alimentare.
KARTOS raggiunge velocità fino a 120 pezzi al minuto, ha una gestione completamente elettronica, è capace di trattare un’ampia gamma di formati in modo flessibile e permette la totale accessibilità dell’area di lavoro grazie al suo design ergonomico. KARTOS  soddisfa le più diverse esigenze di confezionamento grazie a un cambio formato rapido e semplice e ai numerosi sistemi di alimentazione automatica; un modello che rende facile l’integrazione su qualsiasi layout di linea” e continua “pensando ad un altro best seller, non posso che citare l’opercolatrice modello PLANETA, ideale per avere massima flessibilità, sia in termini di velocità macchina, con capacità produttive da 6.000 a 100.000 capsule/ora, che sul piano del dosaggio e dei sistemi di controllo peso. Ma la vera novità, ormai presente in tutti i modelli MG2, è la nuova interfaccia HMI, che si trova a bordo di entrambe le macchine, in conformità con gli standard Industry 4.0, ed è risultato di un innovativo progetto interno, che ha coinvolto tutte le divisioni MG2: AUTOMATION 2020. L’HMI firmato MG2 è infatti frutto di uno studio basato sulla User Experience Methodology, dove l’operatore è stato messo al centro di un’analisi di usabilità che ha permesso di definire un concept unico che rende le nostre macchine sempre più usabili versatili sotto il profilo della programmazione e operativo. “

Che si parli di packaging o di processing, standardizzazione completa dei processi, flessibilità e riduzione dei tempi di manutenzione sono solo alcuni dei benefit che MG2 può offrire ai propri clienti.

About

MG2, con un fatturato complessivo di oltre 30 milioni di euro nel 2017, rappresenta il partner ideale, con un’offerta completa che garantisce, da oltre 50 anni affidabilità, produttività, precisione e ricerca continua, per un’innovazione di prodotto costante a disposizione dei clienti MG2 in tutte le fasi di produzione, dalla ricerca sperimentale alla gestione del fine linea.

Intono Srl