LE TECNOLOGIE BMR CONFERMANO LA LEADERSHIP INTERNAZIONALE

LE TECNOLOGIE BMR CONFERMANO LA LEADERSHIP INTERNAZIONALE

Un bilancio in crescita del 20% chiude il primo semestre 2017 di BMR che continua a sviluppare le proprie tecnologie e a rispondere alle esigenze di produzione dei principali player della ceramica mondiale.

Si chiude con un segno positivo a doppia cifra il primo semestre 2017 di BMR, l’azienda di Scandiano che da oltre 40 anni si distingue per la qualità e l’avanguardia tecnologica dei macchinari dedicati al processo completo del fine linea della produzione ceramica.

Numerose le installazioni di impianti di squadratura, lappatura e trattamento che sono state realizzate nelle principali realtà del settore, sia in Italia che all’estero, grazie alla risposta tempestiva, se non preventiva, di BMR alle esigenze di mercato.

L’affermazione dei grandi formati, infatti, ha portato a un rinnovo degli impianti in ottica di miglioramento e ottimizzazione della produzione, siglando un’impennata degli investimenti e una crescita del settore meccano-ceramico che, nel primo trimestre, ha chiuso con un incremento del 13,3%.

Un altro grande input, soprattutto nel mercato domestico, è stato dato dalla rivoluzione industriale 4.0 e dai finanziamenti riservati alle aziende che hanno voluto adeguarsi. L’interconnessione, la gestione e l’analisi dei dati in tempo reale, la ridefinizione dei processi, delle competenze e delle organizzazioni delle aziende sono le caratteristiche principali di questa nuova economia digitale che vuole portare a una ottimizzazione della catena produttiva in termini ancora più vasti.

BMR, sotto la guida di Paolo Sassi – Presidente dell’azienda e dell’associazione di categoria ACIMAC -, non si è fatta cogliere impreparata e ha saputo evolvere la propria tecnologia fornendo ai propri clienti elevati standard in termini di qualità, funzionalità e servizi post vendita: gli impianti, dotati di squadratrici a secco Top Squadra Dry e delle macchine di levigatura e lappatura Leviga Plus, hanno risolto con ottimizzazione di processo le lavorazioni delle grandi lastre.

Inoltre, lo sviluppo del software Quality Service già offerto come supplemento negli ultimi anni, ha consentito all’intera gamma di prodotti BMR di essere in linea con le nuove frontiere del 4.0 e di essere riconosciuta come finanziabile dal progetto.

Queste evoluzioni, complementari ai continui investimenti in ricerca&sviluppo e a un lavoro di squadra competente e affiatato, hanno portato la realtà imprenditoriale di Scandiano (RE) a registrare fatturati significativi che si attestano a un +20% e confermano BMR quale player di riferimento per l’industria ceramica.

Intono Srl