Continua l’impegno di Robopac per il confezionamento delle mascherine

Continua l’impegno di Robopac per il confezionamento delle mascherine

Robopac, in accordo con il Comune di Castel San Pietro Terme (Bologna), ha fornito a titolo completamente gratuito un importante contributo relativo al confezionamento di 15.000 mascherine in distribuzione presso i cittadini residenti nel Comune bolognese, dove si trova il quartier generale del Gruppo.

L’azineda ha quindi confezionato singolarmente ogni mascherina con la massima attenzione a tutti gli aspetti sanitari. L’area destinata al confezionamento delle  è stata completamente sanificata, così come le macchine e gli operatori di Robopac hanno lavorato adottando tutte le precauzioni e prescrizioni sanitarie del caso, dotati ovviamente di guanti, camice, mascherina e occhiali.

Presegue dunque l’impegno dell’azienda leader nella produzione di tecnologie per il packaging nel periodo della pandemia. Robopac ha infatti collaborato anche per il confezionamento di 150mila mascherine che la Regione Emilia-Romagna e la Protezione Civile hanno messo gratuitamente a disposizione della popolazione residente nella provincia di Rimini. Non sono ha donato anche due avvolgipallet alla sede della Croce Rossa Italiana di Roma e di Avezzano, in provincia dell’Aquila. Un attenzione incessante al territorio quindi e all’aiuto concreto in un momento di emergenza.

Intono Srl